Il 2020 tra pandemia e solidarietà